Contenuto:

Neuschwanstein

Storia della costruzione

I lavori per il cantiere iniziarono nell'estate del 1868; vennero tolti fino a otto metri di roccia affiorante per fare spazio alle fondamenta. Nel giugno del 1869 era pronta la nuova strada di accesso. Proseguendo la tradizione di Ludovico I, nella prima pietra, il 5 settembre 1869, vennero inseriti il progetto dei lavori, alcuni ritratti del committente e delle monete del suo regno. Durante la costruzione si fece ricorso ai più moderni materiali e mezzi della tecnica. Le fondamenta sono in cemento, l'opera muraria è costituita da laterizi e venne solo rivestita in pietra calcarea chiara.

 

Immagine: Stato della costruzione di Neuschwanstein 1886

Stato della costruzione di Neuschwanstein dopo la morte del re Ludovico II.

 

Dapprima venne costruito il tratto del Portale, di cui si festeggiò la copertura del tetto l'11 giugno 1872 e che fu completato alla fine del 1873; il piano superiore dello stesso edificio servì per anni a Ludovico II come appartamento. Dal settembre del 1872 era in costruzione il "Palas"; la grande sala del trono, voluta successivamente da Ludovico II, richiese tecniche moderne per ragioni di statica e venne eseguita come costruzione in acciaio, poi rivestita. La copertura del tetto venne festeggiata il 29 gennaio 1880. Gli impianti tecnici e la decorazione artistica erano conclusi solo a metà del 1884, se si escludono alcuni dettagli. Ludovico II vide, fino all'ultimo, il suo nuovo castello solo come cantiere; la caminata e la torre quadrata vennero portate a termine solo nel 1892 in maniera semplificata.


Pianta dell'intero complesso

Immagine: Pianta dell'intero complesso

a  Torre con scala a chiocciola
b  Casa dei cavalieri
c  Torre quadrata
d  Edificio di collegamento

 

e  Piazzale antistante
f  Atrio
g "Palas"
h  Cortile superiore

 

i  Cortile inferiore
j  Portale
k  Torre con scala a chiocciola
l  Caminata

| torna sopra |